POWDER ALERT! Informati sulle nevicate
Tour Hiking dei Baitel Livigno
Tour Hiking dei Baitel Livigno
Tour Hiking dei Baitel Livigno
Tour dei Baitel
difficile
10,5 km
3,5h
252m D+ 1184 D-
-8,8%
difficile
10,5 km
3,5h
252m D+ 1184 D-
-8,8%
difficile
10,5 km
3,5h
252m D+ 1184 D-
-8,8%

TOUR DEI BAITEL

Giro panoramico alla scoperta dei baitel più nascosti

Il sentiero parte da Carosello 3000 su una strada larga e comoda che percorre quelle che in inverno sono piste da sci: si arriva al laghetto alpino “Lac Salin” per poi affrontare una leggera salita fino alla cima della seggiovia Federia.

Hinking Tour dei Baitel Livigno

Da qui il sentiero diventa più stretto e ci si addentra in un paesaggio più naturale, si incontra qualche salita, alcune un po’ ripide ma sempre molto corte, e si prosegue in costa alla montagna fino ad arrivare ad una piana molto panoramica. Sulla destra il paesaggio si apre sulle cime svizzere, come il monte Palù e il Monte Bernina. Si prosegue fino ad arrivare al “Rifugio Madonon”, un baitel in sasso, aperto al pubblico con stufa, cucina, moka e stoviglie dove è possibile riposarsi e scaldarsi nei mesi più freddi. Da qui si ha una vista spettacolare su tutta la vallata di Livigno e su tutte le cime che la circondano.

Hinking Tour dei Baitel Livigno

Vale la pena salire sulla montagnetta sovrastante il baitel, dove ci si trova completamente circondati dalle montagne, e grazie al binocolo posto in cima si possono vedere e identificare tutte le cime.

Hinking Tour dei Baitel Livigno

Dal Madonon si inizia la discesa (n°157) in direzione “baitel del Canton”. Il sentiero è molto stretto e impegnativo ma panoramico. Dopo circa 3km e 600m di dislivello, il paesaggio torna verdeggiante, e si cammina in mezzo ai prati fino ad arrivare al baitel del Canton, dove è possibile fare rifornimento di acqua e riposarsi dopo la dura discesa.

Hinking Tour dei Baitel Livigno

Qui il sentiero si biforca: da una parte si continua la discesa sul sentiero n°157.1, fino ad arrivare in zona Forcola (seguendo le indicazioni Livigno/Camino), oppure si può proseguire sul sentiero 158 in direzione “baitel del Plascianet”. Questo tratto è un continuo saliscendi tra prati e boschi che sembrano incantati, e dopo circa 20 minuti si arriva al terzo e ultimo baitel.

Hinking Tour dei Baitel Livigno

Da qui ci sono diverse vie per arrivare in paese: la più breve e facile è proseguire dritti sul sentiero (n° 158), che arriva poco sotto la stazione intermedia della cabinovia Carosello 3000, e da li scendere con l’impianto; in alternativa si può prendere il sentiero n° 157, che scende nel bosco e arriva in zona Forcola. Per tornare invece alla partenza della cabinovia, verso la fine del sentiero 157 si svolta a sinistra sul “sentiero delle Tee” (n°190), dove si possono ammirare le tipiche baitine livignasche in legno, che vengono appunto chiamate “tee”. Mantenendosi su questo sentiero, dopo vari saliscendi si arriva al rifugio “Tea da Borch”, e da li si scende per circa 500m sulla strada che riporta al parcheggio.

Hinking Tour dei Baitel Livigno

Un giro molto panoramico, nella prima parte si cammina ad un passo dal cielo, con montagne a 360°, e nella seconda parte ci si immerge in un panorama che ricorda quello delle fiabe con animali selvatici, baite in legno, boschi e prati. Il tutto sempre con la vista sulla bellissima vallata di Livigno. Una passeggiata lunga e abbastanza impegnativa dato il forte dislivello in discesa, ma che regala panoramici unici.

Tips & Tricks
I baitel sono i posti ideali dove fare un picnic: portate dei panini da gustarvi in mezzo alla natura, nel caso faccia freddo ogni baitel ha all’interno una stufa, un cucinino e un tavolo dove mangiare.
I più allenati possono fare il percorso al contrario (quindi principalmente in salita). In questo caso conviene partire dal ristorante “Camino” e salire sul sentiero n°157.1 fino a ricongiungersi col n° 157 che porta al Madonon.
Tenete in considerazione che si cammina a quasi 3000m, quindi il tempo è molto variabile e generalmente fresco: vestitevi a cipolla e portate sempre una giacca in più per non rimanere al freddo in mezzo alla montagna.
Nelle giornate di sole, si rischiano scottature in quanto i raggi UVA sono molto forti ma con l’aria fresca non si sentono. Per avere un’abbronzatura ottimale usate spesso una crema protettiva e occhiali da sole.
Portate qualche bustina di thè, caffè e qualche biscotto: il Madonon è il posto ideale dove fermarsi a fare uno spuntino caldo a metà mattinata.
Questo è un giro molto panoramico: portate il vostro telefono e fate tante foto da postare su instagram con #themountainisfreedom…farete un sacco di invidia a tutti i vostri amici!
Tips&Tricks
STORIE A Carosello 3000 Livigno
I luoghi, le persone e le storie che rendono unica la Montagna.
Stories At Carosello 3000 Livigno
I luoghi, le persone e le storie che rendono unica la Montagna.
Stories At
Carosello 3000 Livigno

I luoghi, le persone e le storie che rendono unica la Montagna.
Una notte in tenda al Madonon

UNA NOTTE IN TENDA AL MADONON

The Freedom Eagle

THE FREEDOM EAGLE

L’uomo che parla alla neve

L’UOMO CHE PARLA ALLA NEVE

Outside The Lines: La Sfida Di Christer

OUTSIDE THE LINES: LA SFIDA DI CHRISTER

FREERIDE IN NOTTURNA

FREERIDE IN NOTTURNA

Instawall #TheMountainIsFreedom
Instawall
 #TheMountainIsFreedom
Instawall
 #TheMountainIsFreedom
Follow Us
SCOPRI Carosello 3000
I migliori consigli per il tuo Mountain Escape. Tramite email, solo quando serve.
SCOPRI Carosello 3000
I migliori consigli per il tuo Mountain Escape. Tramite email, solo quando serve.
SCOPRI Carosello 3000
I migliori consigli per il tuo Mountain Escape. Tramite email, solo quando serve.
MY3000 APP
Scopri tutti i vantaggi della nostra applicazione mobile.
MY3000 APP
Scopri tutti i vantaggi della nostra applicazione mobile.
MY3000 APP
Scopri tutti i vantaggi della nostra applicazione mobile.
MY3000 LIVE
2°C °
Cartina
Apri
Orari
CHIUSO
#TheMountainIsFreedom
X